X
+A
-A
R

Oltre l’esperienza della visita al museo, è possibile abbinare e programmare concordando con l’insegnante i tempi, anche l’escursione naturalistica. L’esperienza museale diventa così ricca di significato, assai diversa dalla tradizionale gita d’istruzione.

Il Bosco e il Fiume. Si tratta di escursioni organizzate dai naturalisti a scopo educativo-divulgativo e che si svolgono nell'ambiente naturale in cui il museo è inserito.Questo tipo di attività permette di accedere, con le classi e le guide, ad alcuni dei luoghi naturalistici di maggior interesse del territorio come il Monte Cornacchia e la Valle del Celone e di compiere in situ lezioni di grande valore educativo e scientifico. Si raccolgono le informazioni sulla storia del territorio e delle specie che lo popolano e si studiano le carte topografiche per affrontare l’escursione in modo consapevole.

A seconda della stagione, dell’organizzazione scolastica e il target degli alunni si analizzeranno gli itinerari escursionistici adeguati. In tutte le escursioni si effettuano attività di ricerca delle tracce, l’osservazione dell’ambiente e lo studio della vegetazione. Tale attività dal punto di vista didattico permette ai ragazzi di trascorrere una giornata all'aperto a diretto contatto con l’ambiente naturale.

Dal punto di vista sensoriale permette di sviluppare le loro capacità stimolando la curiosità e coinvolgendo emotivamente i ragazzi perché utilizzano:

  • Vista: osservare i colori della natura e le sue infinite sfumature.
  • Olfatto: riconoscere gli odori delle piante aromatiche spontanee, dei fiori dai profumi vivaci, della terra e del legno.
  • Tatto: scoprire le specie arboree dall'analisi del tronco degli alberi (ruvido, liscio) dalle foglie ecc.
  • Udito: percepire i richiami degli uccelli, il ronzio degli insetti, le foglie mosse dal vento, il crepitio di un ramo che si spezza.

La guida aiuterà i ragazzi ad individuare e riconoscere attraverso l’analisi delle tracce, la fauna e la flora presente.

 

Obiettivi
  • Favorire lo spirito di osservazione.
  • Creare occasione di socializzazione attraverso lavori di gruppo.
  • Creare e sviluppare l’interesse alla ricerca, alla conoscenza, alla riflessione su argomenti legati alla realtà e alle problematiche del nostro ambiente.
Argomenti trattati
  • L'ecosistema bosco, il lupo e tutti gli altri abitanti.
  • Aria: il clima e gli uccelli.
  • Le piante e la botanica generale.
  • Gli animali e la zoologia.
  • Il fiume: ecosistema meraviglioso.
  • Tecniche di riconoscimento: il metodo naturalistico.
  • I mammiferi: gli abitanti notturni dei nostri ambienti naturali.
Escursioni, osservazioni e passeggiate

CONSIGLI PRATICI


 

Gli ambienti dove si svolgono le osservazioni e le passeggiate sono stati selezionati e quindi privi di pericoli per i bambini. È importante però seguire alcune regole di comportamento per procedere in totale sicurezza dato che l’escursione si svolge in ambiente naturale.

Norme di comportamento

È severamente vietato abbandonare i sentieri.

Seguire le indicazioni dei cartelli informativi.

Tenere il tono della voce basso.

Non arrecare disturbo alla fauna selvatica.

Non raccogliere piante, fiori e funghi.

Lasciare puliti i sentieri e il fiume.

Non accendere fuochi.

Abbigliamento consigliato

Per i bambini e adulti: scarpe da ginnastica o trekking, stivali di gomma, calze di ricambio, tuta e giacca impermeabile possibilmente dai colori non vivaci. Si consiglia di portare taccuini e matite, e macchina fotografica.