X
+A
-A
R

Il Territorio

Castelluccio Valmaggiore si pone come fulcro del Sistema museale della Valle del Celone, nella sua parte alta, ai confini con la Campania. Un sistema che intende presentare il territorio a partire dai suoi caratteri geologici e ambientali all'insediamento umano, che viene narrato attraverso i risultati della ricerca storica e archeologica.

Situata nella parte meridionale dei Monti Dauni, sezione del Subappennino Pugliese, l’Alta Valle del Celone solca una catena di colline argillose che scendono ad anfiteatro verso il Tavoliere, tra le quali svetta il Monte Cornacchia (m. 1151), la cima più alta della Puglia.

Immersa in un paesaggio ricco di colori che alterna ampie aree boschive a pascoli e seminativi, la valle, con il suo Sistema museale, si pone l’obiettivo di connettere, mediante l’uso di innumerevoli strumenti espositivi e narrativi, fisici e virtuali, la cittadina di Castelluccio Valmaggiore con i borghi di Faeto e Celle di San Vito, coinvolgendo nel racconto i territori contigui di Biccari a nord e Orsara di Puglia a sud, per poi scendere verso Troia e Lucera, queste ultime capisaldi delle vicende storiche e insediative del territorio.